Caffè a colazione pranzo e cena. Che bella esperienza!

Sono stato invitato a far parte della giura del  concorso tra ragazzi frequentanti gli istituti alberghieri di Puglia, ed ho accettato con molto piacere di sostenere questa iniziativa organizzata da FIB Academy Puglia.

IMG_3737.JPG

Iniziamo dalla “Location”, si perché non posso definirla una scuola; l’evento si è tenuto presso l’istituto Sandro Pertini di Brindisi che assomiglia più ad una reggia che ad un istituto scolastico.

Un parco di pini secolari enorme, pieno di runners, ed una facciata imponente alla fine di un viale alberato e ben curato.

Entri nell’atrio e tutto ti aspetti fuor che incontrare:  Scale imperiali che ti danno la sensazione di essere nella hall del “Titanic”, decorazioni, stucchi, volte affrescate, statue adamitiche; insomma tutto quello che ti fa pensare ad una sala ricevimenti e devo dire che l’ho trovato  estremamente  coerente con la finalità di preparare i ragazzi al mondo del lavoro.

Non ero mai stato così vicino alla vita di un istituto alberghiero, e me lo avevano sempre descritto come la scuola di “chi non vuole studiare”; invece visitare il dietro le quinte di questo mondo fantastico mi ha fatto ricredere e mi ha entusiasmato.

Dovresti anche tu visitare un istituto alberghiero per apprezzare quanto sto per descriverti.

E’ affascinante  vedere come tutti si muovono in un sincronismo degno dei migliori alveari, sotto lo sguardo vigile degli insegnanti, ma con la padronanza degli strumenti, del luogo e del ruolo che la propria uniforme impone.

I ragazzi della cucina con la loro simpaticissima uniforme da chef che si affacciano timidi in sala, ma che dietro ai fornelli diventano Mr. Hide e si muovono come delle piovre usando  padelle, coperchi e mestoli.IMG_3827.JPG

I ragazzi della sala, sorridenti, simpaticissimi, molto attenti alle richieste che gli ho rivolto.

E le ragazze della “reception” carinissime, tutte vestite uguali con capelli lisci, occhiali e senza trucco; uguali al punto che non avresti mai ricordato chi ti ha dato le chiavi e per evitare inconvenienti saresti andato dall’unica fra di loro con i capelli ricci ed il rossetto.

Insomma NON ME LO ASPETTAVO!

Non mi aspettavo di trovare a Brindisi una struttura simile, ed una passione all’altezza del luogo.

Brindisi è conosciuta per essere un luogo di transito: l’unico aeroporto del Salento, il porto  da dove partiva la “valigia delle Indie” e da dove si salpa per la Grecia; il luogo da dove sono partite le crociate e i romani per le loro conquiste; un luogo che mette tristezza proprio per queste ragioni, e che mai avrei associato al termine  PASSIONE.

Sono davvero contento di aver partecipato perché ho scoperto che i giovani che frequentano l’istituto alberghiero cercano le loro attitudini e cercano la vena giusta da cui sviluppare la loro PASSIONE.

La gara è stata molto avvincente: Su un tavolo si sono battuti i ragazzi del bar con la preparazione di cocktail creativi con l’uso di caffè e di cappuccini, alla ricerca del preparato per la colazione PERFETTO; sul tavolo della mia giuria invece sono arrivati primi, secondi e dolci innovativi e preparati facendo uso del caffè.

Orecchiette di grano arso e caffè, tagliolini di senatore cappelli e caffè, tortino farcito con noci e caffè,  tiramisu altamurano con caffè e chiacchiere decorate con mousse al caffè, sono solo alcune delle pietanze che ho valutato.

IMG_5070.JPG

Ho fatto la premessa che non mangio carne  e che avrei preferito che i ragazzi mi avessero servito delle varianti  tenendo conto di questa mia esigenza, ma ci siamo trovati difronte alla solita questione per cui abbiamo dato vita a VEGUSTIBUS.

Gli altri giurati avrebbero assaggiato le suddette bontà, ed io solo il CONTORNO, come spesso accade nei  ricevimenti di matrimonio. 

Allora ho spiegato  che questo è un limite, e che non si può imporre a chi mangia Vegetariano o Vegano di mangiare solo un contorno.  Si deve invece, offrire una valida alternativa. Ho compreso bene che non era il caso di sconvolgere l’andamento della gara ma spero sia stato utile evidenziare e sensibilizzare tutti al rispetto e all’accoglienza di chi vuole, o peggio  DEVE mangiare in modo diverso per proteggersi da intolleranze alimentari, o allergie.

Continua anche tu con noi a sensibilizzare i ristoratori ed il mondo della ristorazione su questo tema: Mangiare sano, non solo è possibile, ma lo si può fare anche con preparazioni Gourmet.

Speriamo presto di poter organizzare un concorso solo di preparazioni VEGUSTIBUS.

Intanto tu continua a seguirci e scarica la guida VEGUSTIBUS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.